Gli Sport Drink nel Basket: ecco quali scegliere!

Quali sono gli sport drink? Cosa contengono? A cosa servono? Quali sono i più indicati per il Basket? Guarda il video e leggi l’articolo per avere tutte le risposte…

More...

SPORT DRINK: Quali sono?

Gli sport drink appartengono alla categoria degli SPORT FOODS insieme ai Liquid Meal, agli Sport Gel, agli Energy Drinks, agli Energy Bars ed ai Recovery Meal.

Questa classificazione risulta indispensabile affinché tu abbia chiara la distinzione tra gli Sport Drink e gli Energy Drink: i primi sono quella categoria di bevande molto colorate in Fig. 1, i secondi sono quelli in grado di…”metterti le ali” mostrati in Fig. 2.

sport drink

Fig. 1 Sport Drink

energy drink

Fig. 2 Energy Drink

Questa distinzione è necessaria per due ragioni: la prima è che l’uso degli Energy Drink è assolutamente controindicato nei bambini e negli adolescenti per la presenza di alcune sostanze stimolanti a dosaggi massicci e vanno quindi consumate con cautela; la seconda è che gli Sport Drink nascono come bevande con la funzione di idratare l’organismo durante e dopo lo sforzo, mentre gli Energy Drink servirebbero per apportare un miglioramento nelle prestazioni fisiche e mentali.​

SPORT DRINK: A cosa servono?

Sebbene nascano con lo scopo di reidratare l’organismo, in realtà non tutti svolgono questa funzione . Osservando la loro composizione nutrizionale ne comprenderemo insieme le motivazioni.

SPORT DRINK: Cosa contengono?

Gli sport drink contengono acqua, carboidrati, sali minerali, coloranti e conservanti.
Per riuscire a rifornire l’organismo dei liquidi persi una bevanda deve avere delle particolari caratteristiche. Quando bevi, il liquido introdotto passa all’interno dell’apparato digerente, partendo dalla bocca, passando per lo stomaco fino ad arrivare al lume intestinale dove viene assorbita l’acqua. Per far si che l’acqua arrivi nei distretti dove è necessaria, dovrà passare dal lume intestinale al circolo sanguigno per poi essere dislocata nei diversi tessuti corporei. Questa è la descrizione del fenomeno di assorbimento. Tale passaggio dell’acqua dal lume intestinale avviene attraverso un meccanismo detto “passivo” cioè per “gradiente di concentrazione”: passivo nel senso che non serve energia per farlo avvenire visto che a determinare se l’acqua passerà dal lume intestinale al circolo saranno la concentrazione del fluido presente nel lume intestinale e quella del fluido presente nel circolo (plasma); la prima dovrà essere inferiore alla seconda altrimenti questo passaggio non avverrà. 
È per questo motivo che le bevande dedicate all’idratazione devono essere IPOTONICHE: devono avere una tonicità inferiore rispetto a quella del plasma.

NB: una soluzione si dice ipotonica se contiene una minor concentrazione di soluti impermeabili rispetto alla soluzione presente sull'altra faccia della membrana.

SPORT DRINK: Quali sono i più indicati per il Basket?

Nello specifico, a determinare se la bevanda potrà avere una funzione idratante o energetica, è la concentrazione dei carboidrati:

  • 7-10% di carboidrati BEVANDA A SCOPO ENERGETICO
  • 3-6% di carboidrati BEVANDA A SCOPO IDRATANTE

INDICAZIONI PRATICHE

Per l’idratazione: 3-6% di carboidrati da usare durante e dopo l’allenamento o la partita

A scopi energetici: 7-10% di carboidrati prima e dopo l’allenamento o la partita

Quindi se lo scopo è quello di idratare l’organismo si deve preferire una bevanda IPOTONICA rispetto al plasma quindi:

< 275 mOsm/L

Tutte le informazione relative alla composizione nutrizionale le troverai nell'etichetta posta sulla bottiglia. 

Per te che sei certamente interessato ad utilizzare lo sport drink più adatto al basket, il consiglio è di sceglierne uno con con una concentrazione di carboidrati dal 3 al 5% ad una temperatura di circa 15 °C, evita di introdurne quantità superiori ai 150 ml in una sola volta. 
Scegli uno sport drink il cui gusto piaccia al tuo palato, fai in modo che contenga il sodio cloruro (NaCl) o, al massimo, il Potassio (K) come sale minerale nella quantità di 1,5-3,5 grammi/litro (non magnesio che ha una funzione lassativa pronunciata).

DIY "do it yourself" SPORT DRINK

Se vuoi comporre uno sport drink “home made” prendi una bottiglia da 1 litro e inserisci:

  • 750 ml di acqua
  • Un succo di frutta (meglio se all’albicocca e fatto in casa) 250 ml
  • Sale da cucina 1 cucchiaino raso
  • Zucchero di canna (da aggiungere solo se il succo di albicocca è fatto in casa) 1 cucchiaio raso

SPORT DRINK: Curiosità...

A volte è sufficiente bagnarsi la bocca con una bevanda contenente zucchero e sali minerali per avere una risposta neurale simile a quella che si avrebbe assumendo la bevanda. Potresti usare questa strategia se in quel giorno hai disturbi gastroenterici.

Nei prossimi giorni metteremo a disposizione un video in cui mostrerò come interpretare i valori nutrizionali degli sport drink e un altro dove ti indicherò come ottenere praticamente uno sport drink isotonico home made. 

Continua a seguirci sul blog www.food4basket.it e se hai qualsiasi domanda da porre sull'argomento lascia pure un commento nello spazio sottostante.

L'Autore

Dott.ssa Federica Sanges Biologa Nutrizionista con oltre 15 anni di esperienza, Ex. Serie A di Basket Femminile. Appassionata di Sport e di Alimentazione.

>
Malcare WordPress Security